Torna a tutti gli articoli
65 ANNI IN CONTINUO MOVIMENTO
30 October 2017

Alla presenza delle autorità politiche, economiche e militari del territorio, A4 Holding ha celebrato oggi a Verona presso la propria sede il 65° anniversario di attività nella gestione e sviluppo di infrastrutture di comunicazione.

Nel 1952 infatti la società Autostrada Brescia Verona Vicenza Padova S.p.A. fu costituita da una alleanza di enti pubblici ed economici appartenenti a sette province: Milano, Bergamo, Brescia, Verona, Vicenza, Padova e Venezia. L’obiettivo societario primario era quello di congiungere le due autostrade esistenti: la Milano-Brescia e la Padova-Venezia, favorendo così il collegamento autostradale tra i capoluoghi della Lombardia e del Veneto. Alla tratta della A4 fu poi fusa per incorporazione a metà degli anni ’80 l’Autostrada Valdastico, fondata il 23 settembre 1970 con la denominazione originale di Autostrada Trento Valdastico Vicenza Riviera Berica Rovigo Spa.  L'apertura del tratto oggi percorribile da Vicenza a Piovene Rocchette, che attraversa le zone di Dueville e Thiene e interconnette i diversi distretti industriali del vicentino al restante sistema industriale del Nord Italia, avvenne nel 1976, mentre il tronco a sud fra le province di Vicenza e Rovigo è stato completato ed è operativo dall’agosto 2015.

In questi 65 anni è stata fatta molta strada, integrando competenze e capacità di progettazione alla realizzazione e gestione di grandi infrastrutture. Con la nuova configurazione organizzativa e con A4 Holding a capo del sistema di governance abbiamo dato forma e sostanza all’abilità del Gruppo di promuovere iniziative nell’ambito delle infrastrutture di comunicazione e di mobilità.

Oggi la missione del Gruppo e dei suoi oltre 600 collaboratori non è solo quella di amministrare in concessione la tratta A4 Brescia-Padova e la A31 Valdastico, ma anche quella di contribuire a migliorare il sistema viario sul tutto il territorio interessato, sicuramente progettando, costruendo e gestendo autostrade e infrastrutture stradali, ma anche sviluppando soluzioni integrate, innovative e tecnologicamente avanzate per garantire servizi e sicurezza al viaggiatore.

Negli ultimi 20 anni il percorso autostradale di 146 km che collega Brescia a Padova, gestito dalla concessionaria A4 Brescia-Padova, ha visto un incremento esponenziale del traffico sulla propria rete: si è passati dai 77 milioni di veicoli effettivi all’anno, registrati nel 1997, ai quasi 103 milioni censiti a fine 2016, con un incremento pari a circa il 34% e un trend di crescita annua di quasi il 2%, pur considerando la flessione di transito rilevata dal 2008 al 2013 e dovuta al periodo di forte crisi congiunturale del nostro Paese.

Degli oltre 290 mila veicoli che oggi transitano giornalmente sulla A4 Bs-Pd circa 65.400 sono mezzi pesanti. Nel corso dell’ultimo ventennio anche lo sviluppo del traffico merci su gomma è costantemente cresciuto, passando dai 19,2 milioni di veicoli/anno del 1997 ai circa 24 milioni odierni, facendo rilevare peraltro una variazione del +3% nell’ultimo biennio 2015-2016.

L’intera autostrada A31 Valdastico oggi in funzione, transitabile per quasi 57 km, sviluppa un traffico effettivo annuale pari a quasi 20 milioni di veicoli (dato 2016) di cui circa un quarto mezzi pesanti e ha incrementato di oltre il 90% il proprio flusso di transito nell’ultimo ventennio, registrando una crescita media annua di circa il 3,5% dal 1997.

Sulle tratte A4 e A31 di competenza il tasso di incidentalità si è ridotto in dieci anni del 45%.
Considerati i volumi di traffico appena descritti, A4 Holding stima questa percentuale un risultato importante - anche se non ancora il traguardo finale che all’interno del nostro Gruppo ci siamo prefissi - che testimonia quanto abbiano valore gli ingenti investimenti dedicati a rendere questa arteria la più sicura possibile.

Il Gruppo A4 Holding è stato in questi 65 anni un punto fermo, solido e stabile per tutto il territorio che attraversa. Ha contribuito a creare occupazione, specializzazione e innovazione tramite la gestione di infrastrutture di trasporto, di comunicazione e tecnologiche. 

E’ riuscito a diventare un valido partner nel costante sviluppo del tessuto socio-economico di tutte le province che intersecano l’asse viario di A4 e A31. Quel ragguardevole sviluppo che ha permesso oggi alle aziende di questi luoghi di farsi conoscere e di competere a livello globale.

Ma un territorio, e questo in modo particolare, è anche cultura, siti architettonici e paesaggistici di enorme rilievo. E il Gruppo A4 Holding pensa da sempre che mettere in collegamento le persone non possa prescindere dal tutelare, conservare e incrementare il patrimonio culturale e sociale del contesto in cui esse vivono.

Non è lo stile del Gruppo pensare di gestire meramente il presente. Perciò a breve diventerà realtà un ulteriore sviluppo dei trasporti a Nord Est che estenderà i collegamenti dal Veneto al Trentino Alto Adige con direzione Europa centrale e di cui abbiamo recentemente presentato il progetto definitivo del primo lotto funzionale. Si tratta del completamento a Nord della A31 Valdastico, il trait d’union tra il nostro passato e il nostro futuro, quella arteria stradale che nei piani industriali e finanziari di A4 Holding è presente come asset aziendale fin dalla sua costituzione.