news.torna_indietro
Anche noi per la Settimana Europea della Mobilità
18 September 2018

Il nostro Gruppo, attraverso le sue differenti filiali dislocate nel mondo e la Fondazione Abertis, si unisce alla celebrazione della Settimana europea della mobilità organizzando varie azioni per sensibilizzare e promuovere la sicurezza stradale, con l’obiettivo di rafforzare il nostro impegno a favore di una mobilità sostenibile, sicura e innovativa.

 

L’Isola Sicura a Verona

In linea con le iniziative del Gruppo, questo fine settimana noi abbiamo lanciato l’Isola sicura, un progetto educativo dedicato alla sicurezza stradale per i bambini in età scolare, partecipando al Tocatì, Festival Internazionale dei Giochi Tradizionali. Isola sicura replica la strada con segnali, corsie, attraversamenti pedonali e rotonde, dove i più piccoli possono circolare con dei monopattini accompagnati da tutor che insegnano loro le regole di base della sicurezza stradale sotto forma di gioco: perché è importante indossare la cintura di sicurezza, quali sono le conseguenze dell’uso del cellulare alla guida e del mancato rispetto dei limiti di velocità, ecc. Alla fine del percorso, ogni piccolo autista che abbia dimostrato di aver imparato questi principi riceverà il patentino da “guidatore responsabile”. La nostra idea poi prosegue con la volontà di portare in tour l’Isola sicura lungo le aree di servizio delle nostre autostrade per essere vicini al territorio e sostenere continuamente il nostro impegno di promozione della sicurezza.

 

Video testimonianza in discoteca a Barcellona, Madrid e a Valencia

Questo stesso fine settimana, la Fondazione Abertis ha realizzato El Apagón, un'azione d'impatto per prevenire il consumo di alcool, droghe e altre cattive pratiche alla guida di notte. Diversi club di Madrid, Barcellona e Valencia hanno spento la musica nel cuore della notte per proiettare un video testimonianza in cui un giovane racconta dalla prigione la sua esperienza di guida in stato di ebbrezza e le tragiche conseguenze dell'incidente (il suo amico è morto e lui è stato gravemente ferito). L'azione è accompagnata da un video e una campagna sui social network, con l’hashtag #SumaTuLuz, e ha il sostegno del Ministero degli Interni, la Direzione Generale de Tráfico, il Dipartimento degli Interni della Generalitat e il Servei Català di Trànsit.

 

Segnalazioni di prevenzione in Spagna

In Spagna, Autopistas trasmetterà attraverso i pannelli a messaggio variabile installati lungo la rete autostradale dei messaggi a sostegno delle idee della Settimana europea della mobilità e della Giornata europea senza vittime in autostrada (21 settembre). La società ha anche aderito al progetto Edward, iniziativa promossa da TISPOL (rete europea della polizia stradale) per ottenere strade più sicure in Europa. Inoltre, nei prossimi giorni, Autopistas presenterà i risultati del secondo Osservatorio sul comportamento degli utenti nella rete autostradale e lancerà una campagna di sicurezza stradale basata sui risultati dello studio.

 

Il progetto #RightsOfWay a New York

La prossima settimana, nel contesto della celebrazione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, Abertis e Unicef ​​presenteranno a New York le ultime novità dell'alleanza globale che entrambe le entità mantengono per combattere la principale causa di morte nei bambini in età scolare: gli incidenti stradali. Lunedì 24, Abertis parteciperà al lancio della Young People’s Agenda, un'iniziativa delle Nazioni Unite per migliorare la vita degli adolescenti, mentre il martedì 25 sarà realizzata una presentazione presso l’Istituto Cervantes di New York con l’appoggio di alti rappresentanti di Unicef, l'Ambasciata di Spagna e il Ministero degli Affari Esteri, tra altri. Il progetto #RightsOfWay, sviluppato da Abertis nel quadro del partenariato con l'Unicef, incorpora un nuovo livello di collaborazione con l'Institut Guttmann, specializzato nel trattamento medico-chirurgico e la riabilitazione integrale delle persone con lesioni al midollo, lesioni cerebrali o un'altra disabilità di origine neurologica. All'interno di questo programma, un team di medici specializzati dell'Institut Guttmann si recherà in Giamaica e nelle Filippine per svolgere sessioni di formazione e consulenza ai medici locali sulle migliori pratiche applicate alla prevenzione e al trattamento delle lesioni derivanti da incidenti stradali.

 

Riconoscimenti universitari

Domani 19 settembre, Abertis annuncerà il vincitore del XV Premio Abertis per la ricerca nella gestione delle infrastrutture di trasporto e della sicurezza stradale, che viene consegnato dalla Cattedra Abertis in collaborazione con l'Università Politecnica di Madrid. Inoltre, il 4 settembre, il Premio Abertis in Cile, assegnato dalla Cattedra Abertis - Pontificia Universidad Catolica, è andato al progetto "Strategie di appropriazione e capitale di mobilità famigliare in quartieri frammentati. Il caso della South Access Highway di Santiago del Cile". L'obiettivo della rete della Cattedra Abertis è promuovere la formazione, la ricerca e lo scambio di conoscenze tra l'università e l'azienda. Attualmente, la rete comprende cinque delle migliori università in Spagna, Francia, Brasile, Cile e Porto Rico. Ogni Cattedra assegna ogni anno il suo Premio Abertis nazionale e, tra i vincitori si ottiene il Premio Abertis internazionale.

 

Il mese della sicurezza in America

Sebbene la Settimana della mobilità sia un progetto a livello europeo, settembre è il mese della sicurezza per Arteris, la filiale di Abertis in Brasile. La società festeggia ogni settembre il Forum Arteris che quest'anno ha raggiunto la sua quinta edizione. L'ultimo incontro, che si è tenuto l'11 settembre a San Paolo, ha riguardato le autostrade intelligenti e il loro ruolo nella mobilità sostenibile. Più di 20 esperti internazionali hanno partecipato all'incontro, inclusi rappresentanti del settore pubblico e privato, nonché personalità come Lucas di Grassi, pilota di Formula E ed ex pilota di Formula 1, che hanno offerto una visione innovativa delle auto elettriche. L'evento ha contato anche la partecipazione di bambini ambasciatori del traffico, partecipanti al 3 ° Forum Giovani, un'iniziativa promossa da Arteris per preparare i giovani a promuovere il cambiamento nella mobilità del futuro. Questa azione si unisce ai forum simili già organizzati quest'anno da Abertis in Spagna, Francia, Argentina e Cile, e un prossimo che si terrà a Porto Rico. L'obiettivo della società è continuare a cercare soluzioni e alleati ed approfondire il dibattito per promuovere la sicurezza nei paesi in cui opera.