news.torna_indietro
A4 Holding celebra la giornata mondiale in memoria delle vittime di incidenti stradali
16 noviembre 2018

Si celebrerà questa domenica 18 novembre il 23° anniversario internazionale (il tredicesimo da quando questo appuntamento è stato adottato da parte delle Nazioni Unite) di osservazione della Giornata Mondiale del Ricordo delle vittime della strada.

Una ricorrenza importante dedicata non solo alla memoria di tutte le vittime che sono morte a causa di incidenti stradali, ma anche destinata a confortare i loro parenti per la perdita e la sofferenza, e ricordare contestualmente tutte le persone gravemente ferite come anche tutti coloro che si dedicano quotidianamente a vario titolo al soccorso stradale, alle emergenze e alle conseguenze traumatiche di incidenti e lesioni sulla strada.

Secondo i dati dell'OMS 1,3 milioni di persone muoiono ogni anno in tutto il mondo a causa di incidenti stradali e circa 50 milioni sono i feriti. Ciò equivale a oltre 3.500 morti giornaliere su strada, la metà delle quali è suddivisa fra automobilisti (23%), pedoni (22%) e ciclisti (4%).

Numeri e statistiche che rappresentano un monito anche per chi come A4 Holding gestisce la terza autostrada per livelli di traffico in Italia e tra le principali in Europa, e da sempre è impegnata per elevare al massimo i propri standard di sicurezza sui propri 235 km e oltre di rete stradale.

Siamo riusciti attraverso un incessante programma di interventi e investimenti a ridurre la percentuale di vittime da incidenti del 43% negli ultimi 10 anni, ma il nostro obiettivo prioritario e indifferibile non può che essere quello di lavorare al massimo e al meglio per provare a far diminuire ancora drasticamente queste percentuali.

E intendiamo impegnarci aumentando ulteriormente gli investimenti in manutenzione ordinaria e straordinaria e tecnologia della nostra rete, ma anche provando ancor più, attraverso qualificate campagne di sensibilizzazione, a combattere tutti quei comportamenti a rischio che chi guida purtroppo ha la pericolosa abitudine di sottovalutare.

Da fine novembre inizierà proprio da Verona, per poi trasferirsi nelle altre province che intersecano l’asse viario di A4 e A31 (Brescia, Vicenza e Padova), una campagna di responsabilizzazione fortemente voluta da A4 Holding, curata dall’associazione “Verona Strada Sicura” e diretta ai ragazzi delle scuole superiori neo patentati o prossimi tali, per far comprendere a cosa possono portare disattenzione, stanchezza e mancanza di responsabilità al volante.